Il patrimonio culturale: una risorsa per il futuro

Il patrimonio culturale: una risorsa per il futuro

Il 2018 è l’anno europeo del patrimonio culturale e in linea con le iniziative promosse dal Mibact, nei giorni 25, 26 e 27 Maggio si è tenuto a Pisa il Giardino degli Antichi Sapori un viaggio nella cultura pisana, attraverso arte, storia e tradizioni culinarie.

il Giardino Scotto-Corsini, ha costituito un’ambientazione congeniale perché, seppure non inserito tra i principali e consueti percorsi turistici, è stato interessato negli anni passati da importanti campagne di scavo archeologico, che hanno raccontato storie di epoche passate di straordinaria bellezza. Il patrimonio culturale viene così costantemente reinterpretato ed è in continua evoluzione, affinché gli abitanti del territorio possano recuperare le proprie radici e apprendere le fonti delle proprie tradizioni da trasmettere alle future generazioni. L’intento è stato quello di incoraggiare la partecipazione e la valorizzazione del patrimonio culturale quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza alla nostra bella Italia.

Il patrimonio culturale è una risorsa fondamentale da tutelare e valorizzare col senso civico e di cui incentivare la conoscenza e la diffusione con eventi che arrivino al grande pubblico. Iniziative che possano destare l’attenzione e l’interesse dei cittadini che vogliano approfondire la conoscenza dei tesori nascosti della città, del turista interessato ad un percorso di visita alternativo e non convenzionale e la curiosità e l’immaginazione dei giovani.

Noi di Stairway to Event, molto sensibili a questa tematica, confidiamo che questo evento possa aver contribuito a proseguire e, in alcuni casi, ad iniziare la riflessione e il dialogo sul valore che il patrimonio culturale riveste per la nostra società, coinvolgendo soprattutto chi era totalmente digiuno della materia, con un occhio di riguardo per giovani e bambini. Godere del nostro patrimonio, imparando ad averne cura, questo il messaggio che abbiamo voluto trasmettere ai moltissimi visitatori intervenuti nei tre giorni di manifestazione per assistere alle varie rievocazioni storiche e di costume; ai cooking show degli chef stellati che hanno rivisitato le pietanze della tradizione medievale. O anche solo per una passeggiata tra gli stand enogastronomici dei produttori locali.

Di sicuro interesse sono state le dimostrazioni di forgiatura del ferro, a rappresentare le antiche arti e i mestieri legati all’artigianato, per comprendere la loro evoluzione nel tempo, a testimonianza di una tradizione radicata sul territorio e della esigenza di divulgazione del sapere popolare e che, allo stesso tempo, può costituire una fonte artistica ed economica fondamentale da preservare e tramandare.

Anche i bambini hanno potuto apprendere la storia di Pisa e le sue usanze attraverso esperienze ludiche e laboratori didattici. I giovani visitatori si sono divertiti a costruire castelli medievali, archi e frecce, a dipingere con le spezie e a conoscere gli antichi stemmi della città; oltre che a cimentarsi anche loro nell’antico mestiere del fabbro, forgiando un bellissimo portachiavi in ferro.

Questa iniziativa è nata anche nell’ottica di valorizzare la città di Pisa puntando ad esaltare e a far conoscere i siti meno rinomati al grande pubblico e suggerendo una nuova proposta di turismo che coinvolga il territorio attraverso le sue diverse espressioni partendo dalla storia, tradizioni, cultura ed espressioni artistiche, usufruendo delle bellezze naturali, fino al suo patrimonio agro-alimentare.

Siamo molto felici ed orgogliose di essere state coinvolte nell’organizzazione di questo evento dal CNA di Pisa e aver apportato il nostro contributo all’ideazione e organizzazione di questa importante iniziativa.

Al prossimo evento!

 

32 pensieri su “Il patrimonio culturale: una risorsa per il futuro

    • carla gracceva dice:

      Ti ringrazio. Abbiamo sperimentato che eventi del genere sono il modo migliore per coinvolgere quanto più gente possibile ed interessarli ad un tema di non facile divulgazione, quale è la cura e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Se vuoi essere aggiornata sui nostri prossimi eventi ti invitiamo ad iscriverti alla nostra newsletter https://www.stairwaytoevent.com/rctesting/newsletter/

  1. anna dice:

    Ma dai, quanto si impara ogni giorno. Non sapevo che il 2018 fosse l’anno europeo del patrimonio culturale (forse vivendo in Australia mi perdo qualcosa ogni tanto :) ) . Sono stata a Pisa tanti anni fa e ,come tutta la Toscana, l’ho adorata. E’ bello riuscire a fare qualcosa per dare valore ai numerosi patrimoni italiani, che, spesso, vengono dimenticati e abbandonati. L’Italia è meravigliosa, dovremmo però averne un po’ piu di cura tutti.

    • carla gracceva dice:

      Hai assolutamente ragione Anna! La nostra bella Italia è rinomata in tutto il mondo per i suoi monumenti e le opere d’arte più famosi, eppure è piena di tanti altri tesori nascosti, siti archeologici e borghi storici che non sono conosciuti dal grande pubblico e che invece meriterebbero la dovuta attenzione. E’ il caso di Pisa, che è famosa per Piazza dei Miracoli e la sua Torre, ed è soprattutto lì che si concentra la maggiore affluenza di visitatori. In pochi sanno però che Pisa ha numerosi altri siti interessanti e importanti dal punto di vista storico, artistico e culturale, quale ad esempio il Giardino Scotto-Corsini cui noi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato di restituire nuova luce.
      Continua a seguirci, anche se dalla lontanissima Australia, iscrivendoti alla nostra newsletter https://www.stairwaytoevent.com/rctesting/newsletter/
      Grazie

  2. Raffi dice:

    Amo l’arte e la promozione delle bellezze della nostra amata Italia. Davvero molto interessante quello che fate. Complimenti. Le immagini sono molto esplicative.

  3. Monica dice:

    Grazie perché mi hai fatto scoprire che il 2018 è l’anno europeo del patrimonio culturale. Dovremmo difenderlo e valorizzarlo un po’ di più, viste tutte le meraviglie che abbiamo.

  4. barbara togni dice:

    si, il patrimonio culturale è importante, peccato che in molti casi viene lasciato decadere.
    la toscana è una regione ricca da questo punto di vista

    • carla gracceva dice:

      Quanto è vero! Per questo motivo bisogna tenere sempre alta l’attenzione e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza che riveste il patrimonio culturale per noi e per le future generazioni.

  5. evelina dice:

    Bisogna valorizzare le nostre “ricchezze” anche quelle nascoste ed educare i bambini all’arte, già da piccolissimi. Complimenti ;-)

    • carla gracceva dice:

      Infatti Evelina. Ed è stato principalmente da parte dei bambini che abbiamo riscontrato un grandissimo entusiasmo, tanta curiosità e attenzione per la storia e l’arte e le tradizioni della loro città. Grande soddisfazione!
      Grazie

    • carla gracceva dice:

      Il paradosso è proprio questo, che il più delle volte sono le amministrazioni stesse che non ti agevolano affatto le cose, anche quando si tratta di organizzare qualcosa che valorizzi la città, che possa contribuire ad aumentare l’indotto turistico e che vada a beneficio dei cittadini, fanno di tutto per mettirti i bastoni tra le ruote.

  6. Federica dice:

    Mi piace molto questo tuo modo di riscoprire realtà fuori dai percorsi turistici ma pregni si toria e cultura. E insieme a questo bellissimo anche il coinvolgimento dei bambini.
    Grazie

  7. Silvia dice:

    Io ho partecipato all’ev Ed è stato davvero interessante. Il mio bimbo grande ha partecipato ad un laboratorio di battitura del ferro e gli è piaciuto molto… e se è piaciuto a lui, signor no, tutto dire!

    • carla gracceva dice:

      Si è stato uno dei laboratori più gettonati. I bambini hanno potuto apprendere l’antico mestiere del fabbro e hanno portato a casa il risultato del loro lavoro. Una bella soddisfazione!
      Grazie per aver partecipato Silvia e alla prossima.
      Se vuoi essere aggiornata sui nostri prossimi eventi a questo link https://www.stairwaytoevent.com/rctesting/newsletter/ puoi iscriverti alla nostra newsletter.
      A presto

  8. gianluca dice:

    entro anche nell’insieme di quelli che non sapevano che…. Comunque interessante e credo che per esempio queste iniziative servano per far scoprire ciò che magari , viene nascosto un po’ da monumenti o attrazioni più vistose . Nel caso di Pisa per esempio la Torre…. -Complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *